window.dataLayer = window.dataLayer || []; function gtag(){dataLayer.push(arguments);} gtag('js', new Date()); gtag('config', 'UA-175173380-1');
Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

Monviso Play è un progetto di VISO A VISO in partenariato con Museo della Montagna di Torino, Parco del Monviso, Comune di Saluzzo.
L’obiettivo è quello di co-progettare un gioco, per scoprire le meraviglie del Monviso.
Il progetto prevede momenti speciali per creare, partecipare a contest, sviluppare.

Programma progetto

Boschi e prati di Ostana | lunedì 28  giugno, tutto il giorno
Laboratorio con EPI, Elisabetta Percivati e Alpstream
Illustrazione en plein air per adulti
Scarica la locandina

29-30 giugno, 1-2 luglio
Laboratorio con EPI, Elisabetta Percivati
Cacciatori di Storie per ragazzi (10/16 anni)
Illustrazione e scrittura
Scarica la locandina

1 settembre – 31 ottobre
Contest dedicato alle scuole locali
e alle scuole di design, arte, tecnologia internazionali

Settembre
Workshop con EPI, Elisabetta Percivati
La grafica per raccontare un viaggio

Settembre/Ottobre
Esperienza al e con il Museo della Montagna
Giocare con i giochi storici delle Alpi

Ottobre
Esperienza ad Ostana con ALPSTREAM
Scoprire il contesto, giocando dal vivo
e ascoltando i bramiti dei cervi

1-15 Novembre
Valutazione delle proposte raccolte da parte della Giuria tecnica
(Fabio Viola, Museo della Montagna, Viso A Viso, team tecnico)
e proclamazione team vincitore

Ultima settimana Novembre
con Fabio Viola ed EPI ad Ostana
Tre giorni intensivi ad Ostana per il team vincitore

Dicembre
Ostana & Torino, in collaborazione con il Museo della Montagna
mostra MONVISO PLAY
annuncio del nuovo gioco

Scarica la locandina!


Prenotazioni e info

Contattaci via mail a: info@visoaviso.it oppure telefona al 347.9272409
Tutte le proposte di VISO A VISO sono pensate e proposte in conformità alla normativa sul distanziamento e la sicurezza post COVID-19


EPI, Elisabetta Percivati
Prima di essere EPI, Elisabetta Percivati era solo Elisabetta. Era la piú piccola di sei figli e cresceva in un giardino segreto insieme ai suoi fratelli con una nonna contadina e una mamma che attualmente ancora oscilla tra il punk e l’hippy. Non avendo talento per parlare con le persone, decide di disegnarle. Disegnare loro, tutto quello che le circonda e le storie che portano con sé. Il giardino non c’è piú e la nonna neanche, ma è in omaggio ad entrambi che Elisabetta diventa EPI.
La bambina adesso è in parte cresciuta, ma questa firma le aiuta a ricordarsi di non farlo troppo. Ora si nasconde in altri giardini, da cui invia storie disegnate di cui va a caccia negli angoli piú sperduti del mondo e con le persone piú strane. Puoi trovarne le tracce, se vedi sul fondo di un disegno la sua firma: EPI. Ma è raro incontrarla. I giardini segreti da scoprire e le storie che li popolano sono ancora tanti e la ricerca é troppo divertente per interromperla.

(www.epiproject.com)

Fabio Viola e TuoMuseo
TuoMuseo è un collettivo internazionale di artisti, game designer, developer, sound designer ed animatori 3D che lavora nell’intersezione tra arte e videogiochi.
L’obiettivo è esplorare le relazioni umane attraverso nuove forme di creatività iper tecnologiche in cui il pubblico internazionale diventi parte attiva e co-protagonista dell’esperienza. Rielaborando il patrimonio esistente o creando nuova arte, miriamo a creare nuovi immaginari culturali e turistici. Vincitrice del bando Innovazione Culturale di Fondazione Cariplo, è attualmente la realtà leader europea nella progettazione e realizzazione di esperienze interattive con decine di progetti attivi per grandi istituzioni nell’ultimo biennio. Dal pluripremiato Father and Son per il Mann di Napoli con oltre 4 milioni di download a Firenze Game per far scoprire ai bambini i tesori nascosti di Firenze passando per Past for Future (Marta Taranto) eletto miglior progetto digitale 2018 dalla rivista ArTribune. Sempre di TuoMuseo il pionieristico A Life in Music, primo progetto transmediale per il Teatro Regio di Parma. Fondata dal game designer Fabio Viola (Electronic Arts Mobile, Vivendi Games), vanta firme internazionali come Sean Wenham (Ubisoft, Sony), Arkadiusz Reikowski (compositore delle musiche di giochi console come Kholat e Layers of Fear) e Tida Kietsungden (Square Enix, Warner Bros).

ALPSTREAM – Centro per lo studio dei fiumi alpini
Università di Torino – Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi
ALPSTREAM si propone come punto di riferimento per lo studio e la tutela dei sistemi fluviali delle Alpi.
Essi costituiscono un patrimonio unico, irripetibile e indispensabile ma anche estremamente fragile, che si regge su un delicato equilibrio di processi biotici e abiotici, molti dei quali messi a rischio dai cambiamenti climatici in atto e dall’impatto delle attività umane. Il centro nasce grazie a un progetto presentato dal Parco del Monviso, nell’ambito del Piano Integrato Transfrontaliero “Terres Monviso” (Interreg ALCOTRA 2014-2020). Nel progetto è stata finanziata la costruzione di una struttura scientifica ad hoc dedicata allo studio dei fiumi alpini. Il centro è stato progettato grazie alla collaborazione del Parco con i tre atenei del Piemonte, all’interno dei quali sono presenti gruppi di ricerca che da anni studiano i fiumi sotto diversi aspetti. ALPSTREAM prevede inoltre la realizzazione entro il 2021 di unità sperimentali sul fiume Po per le ricerche di ecologia e idraulica fluviale.

Torna in cima